SMETTERLA DI COMBATTERE E SEDERSI IN CERCHIO.
Quante volte la donna deve combattere? Lottare per i suoi diritti, per i suoi figli, per il suo lavoro, per il suo matrimonio, per farsi spazio, per essere sentita, per potersi affermare, per portare avanti le sue bellissime convinzioni sociali?
Chi sia per la sua sfera personale, intima, la sua identità di donna, o per il collettivo…. La donna lotta tanto. Lotta troppo, si esaurisce nelle lotte. Diventa amazzone ma, ad un certo punto, non sa più togliersi questi “vestiti” di guerriera di adosso. Sente che il mondo lì fuori è un nemico e che lei si deve affermare. Per questo “tira fuori le palle” che non ha. Quindi è un doppio sforzo, molto costoso. La donna non ha le palle. Non si afferma come un uomo può farlo per l’energia naturale che gli appartiene.
Ma questo non significa che la donna non può affermarsi! Anzi. La donna è un’essere potentissimo (che può essere guerriera ma non come lo fa un uomo). La donna è capace di dare la vita, di trasformarsi, di trasformare tutto in vita. La donna combatte in qualche modo… ma non nella modalità lineare del maschile.
Uno dei momenti nei quali abbiamo sentito di più la nostra potenza è stato sentendoci in cerchio tra donne, in tenda rossa o altri cerchi di condivisione,
Le donne insieme, le donne che si danno e scambiano la loro energia, il loro sapere, la loro capacità di ascoltare, accogliere, lasciare scorrere le emozioni, ridere, piangere, occuparsi l’una dell’altra e dei figli di tutte… sentono la loro semplice potenza.
E sì… è vero, OGNI VOLTA CHE LE DONNE SI SIEDONO IN CERCHIO, IL MONDO GUARISCE UN PO DI PIU’.
In questi tempi così difficili, dove la paura sta prendendo il sopravvento, dove non ci si può più toccare e stare insieme fisicamente, Epanouie ha deciso di proporre delle Tende Rosse on-line. Per condividere un momento di amore, verità, consapevolezza tra donne. Per tornare a noi. Per sentire quanta potenza risiede in ognuna di noi. Per prendersi cura di noi, tra di noi. Per potere rilassarci un’attimo e sentire quanta magia abbiamo dentro, da regalare al mondo.
L’autunno porta con se la possibilità di spogliarci dalle foglie morte, cioè 𝐬𝐢𝐦𝐛𝐨𝐥𝐢𝐜𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 da quello che ci ha ricoperto per andare nel mondo fuori e ha concluso il suo ciclo.
La donna ciclica incontra questa possibilità, ogni mese, con la 𝐬𝐞𝐭𝐭𝐢𝐦𝐚𝐧𝐚 𝐝𝐞𝐥 𝐩𝐫𝐞𝐦𝐞𝐬𝐭𝐫𝐮𝐨, che corrisponde alla stagione dell’autunno e all’energia dell’Incantatrice.
𝐈𝐧𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐚 𝐥’𝐨𝐩𝐩𝐨𝐫𝐭𝐮𝐧𝐢𝐭à 𝐝𝐢 𝐬𝐩𝐨𝐠𝐥𝐢𝐚𝐫𝐬𝐢 𝐝𝐚 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐢 𝐢 “𝐯𝐞𝐬𝐭𝐢𝐭𝐢” 𝐬𝐨𝐜𝐢𝐚𝐥𝐢.
Si realizza così la possibilità di 𝐚𝐥𝐥𝐞𝐠𝐠𝐞𝐫𝐢𝐫𝐬𝐢 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐜𝐨𝐧𝐯𝐢𝐧𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐝𝐢 𝐝𝐨𝐯𝐞𝐫𝐞 essere in un certo modo per potere essere accettate, ad esempio (disponibili, comprensive, sorridenti, accoglienti, generose…).
𝐋𝐚 𝐜𝐢𝐜𝐥𝐢𝐜𝐢𝐭à 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐧𝐚𝐭𝐮𝐫𝐚 𝐜𝐢 𝐢𝐧𝐯𝐢𝐭𝐚 𝐚 𝐬𝐩𝐨𝐠𝐥𝐢𝐚𝐫𝐜𝐢 𝐝𝐚𝐢 𝐫𝐮𝐨𝐥𝐢 𝐬𝐨𝐜𝐢𝐚𝐥𝐢 𝐜𝐡𝐞 𝐜𝐫𝐞𝐝𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐝𝐢 𝐝𝐨𝐯𝐞𝐫𝐞 𝐬𝐞𝐦𝐩𝐫𝐞 𝐦𝐚𝐧𝐭𝐞𝐧𝐞𝐫𝐞.
Parlando di tarocchi si potrebbe paragonare alla possibilità di 𝐩𝐚𝐬𝐬𝐚𝐫𝐞 𝐝𝐚𝐥𝐥’𝐈𝐦𝐩𝐞𝐫𝐚𝐭𝐫𝐢𝐜𝐞 (Archetipo della Madre buona, della creatività, della leadership, della donna accanto all’Imperatore, della regina della festa, di quella che deve essere bella e composta per potere guidare gli altri e dare equilibrio all’Imperatore) 𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐒𝐭𝐞𝐥𝐥𝐚 (𝘥𝘰𝘯𝘯𝘢 𝘭𝘪𝘣𝘦𝘳𝘢, 𝘴𝘦𝘯𝘻𝘢 𝘷𝘦𝘴𝘵𝘪𝘵𝘪, pancia all’aria, nuda e naturale, in totale fusione con la natura, il cielo, la terra… in equilibrio interiore, sguardo verso il suo mondo interiore, donna che ha trovato illuso posto nel mondo, donna magica e libera, che conosce il suo valore e da attraverso questo suo sapere essere se stessa, senza più vestiti socialmente accettati).
𝐐𝐮𝐞𝐬𝐭𝐨 𝐩𝐚𝐬𝐬𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐧𝐨𝐧 è 𝐝𝐞𝐟𝐢𝐧𝐢𝐭𝐢𝐯𝐨 (𝐜𝐨𝐦𝐞 𝐧𝐮𝐥𝐥𝐚 𝐧𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐯𝐢𝐭𝐚)𝐦𝐚 è 𝐮𝐧 𝐟𝐨𝐧𝐝𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐚𝐥𝐞 𝐩𝐞𝐫 𝐩𝐨𝐭𝐞𝐫𝐞 𝐞𝐯𝐨𝐥𝐯𝐞𝐫𝐞 𝐞 𝐫𝐢𝐯𝐞𝐥𝐚𝐫𝐬𝐢 𝐚𝐥 𝐦𝐨𝐧𝐝𝐨.
Così facendo possiamo viverci in tutte le forme che possiamo avere nell’arco della vita, degli anni, dei mesi, delle settimane, delle giornate… Siamo esseri in constante movimento… sempre noi stesse ma sempre diverse.
𝐑𝐞-𝐢𝐦𝐩𝐚𝐫𝐚𝐫𝐞 𝐚 “𝐬𝐩𝐨𝐠𝐥𝐢𝐚𝐫𝐬𝐢”, alleggerirsi dai pesi sociali e dalle convinzione di quello che “dovremmo essere” è fondamentale per arrivare ad essere una donna libera, realizzata e felice…. Senza sforzo.
Durante la tenda rossa del 29 ottobre parleremo di questo.
Di cosa vorremo spogliarci per essere la Stella per un pò, per sentirci al nostro posto naturalmente, per sentire la nostra verità e non avere più paura di viverci per quello che siamo veramente, per trovare risorse per immergerci nella felicità senza più sensi di colpa, per lasciare andare le menzogne che ci raccontiamo per paura di incontrarci.
Appuntamento 29 ottobre ore 19 su zoom
GRATUITO – POSTI LIMITATI
𝐑𝐢𝐬𝐞𝐫𝐯𝐚 𝐢𝐥 𝐭𝐮𝐨 𝐩𝐨𝐬𝐭𝐨 𝐜𝐥𝐢𝐜𝐜𝐚𝐧𝐝𝐨 𝐪𝐮𝐢